Andrea Fumagalli insegna economia politica all’università di Pavia e Bologna. Si occupa di temi di ricerca inerenti la tematica del reddito di base incondizionato, la precarietà del mercato del lavoro e le trasformazioni del capitalismo. È attivo in alcune reti di movimento, da San Precario, a Effimera e al Bin (Basic Income Network – Italia).

La riappropriazione dei mezzi di comunicazione culturale e la loro demercificazione è oggi una delle principali battaglie da compiere per incidere sullo stato di cose presenti. Per questo aderisco alla proposta di «azionariato sociale» lanciata da DeriveApprodi.