Cristina Morini, vive e lavora a Milano. Giornalista, saggista, ricercatrice indipendente, si occupa di tematiche inerenti le trasformazioni del lavoro, nel contesto del biocapitalismo, con particolare attenzione a quelle che riguardano le donne. Ha pubblicato vari saggi su riviste italiane e internazionali inerenti i processi di femminilizzazione del lavoro e di precarizzazione del lavoro. È attiva nella rete di Effimera e in vari contesti di movimento. È socia fondatrice del Basic Income Italia Network.

L’editoria indipendente è fondamentale per il mantenimento della qualità e della vivacità delle pubblicazioni, altrimenti soffocate dalle logiche commerciali dei grandi gruppi editoriali, della distribuzione e della catene librarie. Pensando al rispetto del lettore e alla demercificazione della cultura come a un progetto politico, aderisco all’idea di «azionariato sociale» lanciata da DeriveApprodi.

 

Annunci