Enrico Pitzianti, regista. Nasce a Cagliari nel 1961, dove si laurea in giurisprudenza. Si è diplomato anche in regia alla New York Film Academy. I primi due cortometraggi, la docu-fiction Il Guardiano (1998) e Il Gobbo (2000) ottengono entrambi il Premio qualità del Ministero dei Beni e Attività Culturali, e sono distribuiti in sala dall’Istituto Luce. In seguito, si dedica al documentario, firmando Sanpit (2001): il film viene presentato al Torino Film Festival, dove nel 2002 Pitzianti vince il Premio della Giuria per L’ultima corsa. Dopo Un anno sotto terra (2003), in concorso al Premio Libero Bizzarri, firma Piccola pesca (2004). Il film, distribuito in sala dalla Pablo, lo impone all’attenzione anche internazionale come uno dei nomi più interessanti del documentarismo italiano. Tutto torna, (2008) il suo primo lungometraggio di fiction, è stato riconosciuto «di interesse culturale nazionale» dal MiBAC. Nel 2012 esce nelle sale il documentario Roba da matti, che mostra la storia di Casamatta, una residenza socio assistenziale a Quartu Sant’Elena che dopo 17 anni di attività rischia di chiudere per sempre.