Sergio Bellucci, saggista, scrittore e giornalista. Specialista nei temi dell’innovazione tecnologica legata alla comunicazione è stato responsabile della comunicazione e dell’informazione del Prc e presidente del quotidiano «Liberazione». Ha fatto parte del Comitato scientifico della casa editrice Ediesse e del Comitato d’onore dell’Osservatorio internazionale sull’audiovisivo e la multimedialità (OIAM) della Fondazione Roberto Rossellini per l’Audiovisivo.
 Ha svolto attività sindacale nella Cgil come membro della Segreteria nazionale del Sindacato dell’informazione e spettacolo – Filis. Fondatore di «Net Left», è stato direttore del quotidiano «Terra» e attualmente è presidente della Free Hardware Foundation.

Credo che sia necessario, in questa grande fase di crisi della sfera del politico, ricostruire nessi, avanzare analisi, prospettare orizzonti, ricostruire gruppi dirigenti. Tutto questo va fatto, a mio avviso, avendo il coraggio di costruire analisi e proposte che siano all’altezza delle novità di questo capitalismo che la sinistra da oltre un trentennio non riesce a mettere all’ordine del giorno. Senza un’analisi spietata di ciò che c’è, non esiste possibilità di costruire la politica che sappia farci uscire fuori dalle sabbie mobili in cui il mondo è stato cacciato.