Simone Oggionni, militante della Sinistra, portavoce nazionale dei Giovani comunisti di Rifondazione, blogger autodidatta e per l’«Huffington Post».

Anche in questa biografia, simile a quella di tanti compagni, si trova il riflesso delle ragioni dell’adesione all’impresa collettiva di DOC(K)S: dentro la costruzione di una nuova Sinistra abbiamo bisogno di una cultura della trasformazione che agisca in forma di rete, mettendo a valore e riaggregando intelligenze, competenze, contro-poteri, vitalità. Ciò che il capitale disunisce – cancellando la nostra efficacia – va unito. Quel che l’industria culturale banalizza e depotenzia va riacceso, ricostruendo un punto di vista autonomo.