scarica il documento #MACERO NO in pdf

MaceroNo_Zerocalcare

> PROSSIME TAPPE DI MACERO NO:

  • 8 marzo Casa delle donne Lucha Y Siesta, Roma
  • 21 marzo Biblioteca Comunale di Montopoli di Sabina, Rieti
  • 5 aprile Csa DepistaggioBenevento
  • 10 e 11 aprile Spazio libero autogestito VAG, Bologna
  • 18 aprile Centofiori, Roma
  • dal 24 aprile al 3 maggio festival G.R.A.M, Treviso
  • 30 aprile Festival letterario MO.DI’, Sapri
  • 1 maggio Festa del Non Lavoro, Alghero
  • dall’8 al 10 maggio Magazzino47, Brescia
  • 8 maggio Alexis, Roma
  • 9 maggio Festa di quartiere Villa Certosa, Roma
  • 16 maggio Catania
  • 23 maggio Csa Astra, Roma
  • dal 29 al 30 maggio Campobasso
  • dal 30 al 31 maggio FOA Boccacio, Monza
  • dal 10 giugno Sherwood Festival, Padova
  • 12 giugno Communia, Roma 
  • dal 19 al 20 Giugno, Vag, Bologna
  • 20 giugno, Mantova
  • 25 giugnoVerona
  • dal 1 al 5 luglio, Indipendent Festival, Roma
  • dal 1 luglio, Emergency Days, Ferrara
  • 11 luglio, Notte Bianca, Montopoli di Sabina
  • 12 luglio, Spazio 20092, Cinisello Balasamo
  • 23 luglio, Riot Village
  • 2 agosto, Bilancione, Fiumicino
  • 29 agosto, Renoize, Parco Schuster, Roma
  • dal 25 settembre, Macao, Milano
  • dall’8 all’11 ottobre, Csoa La Strada, Roma
  • dal 30 ottobre al 1 novembre, Csa Brigata 36, Imola
  • dal 1 al 30 novembre, libreria Gateway, Bologna
  • 18-19-20 dicembre, Barrique Book&Wine, Bologna
  • 18-19-20 dicembre, Rebegolo Book&Wine, Venezia
  • 29 gennaio, CSOA Corto Circuito, Roma
  • 29-30-31 gennaio, Sparwassen, Roma

> info: nomacero@gmail.com, Mattia 3924443189

Fb: Macero NO

Nel 2014 è nasceva il progetto #maceroNo su iniziativa di DeriveApprodi, coinvolgendo altre case editrici indipendenti (Alegre edizioni, Elèuthera, :duepunti). Negli ultimi mesi si sono aggiunte al progetto anche Novalogos edizioni, Atmosphere libri, Ortica editrice, Coccole books, negli ultimi giorni sono arrivata anche le adesioni di Autodafè edizioni, SEF (Società Editrice Fiorentina), Scrittura&Scritture, ed ancora altre case editrici stanno aderendo.

L’intenzione era quella di dotarsi di uno strumento per criticare la condizione attuale del sistema editoriale italiano, che viaggia ormai ai ritmi accelerati del turbocapitalismo.

Scompaiono sempre più librerie indipendenti, contemporaneamente si accresce e si diffonde il potere delle librerie di catena che fanno capo a grandi gruppi editoriali che controllano numerosi giornali e marchi editoriali. Questi marchi producono decine, centinaia di novità al mese. Per mantenersi un minimo di visibilità, quindi, gli editori indipendenti sono costretti   produrre continuamente delle “novità”, a rivoluzionare continuamente il loro catalogo con la speranza di poter risultare visibile in questi poli librari di catena.

Ma l’obsolescenza del libro è così rapida che dopo qualche mese, ed è già una previsione ottimistica, il libro scompare completamente dagli scaffali: viene mandato in resa all’editore per far posto a una nuova ondata di merci marchiate “grandi gruppi”.

La visibilità degli editori che non fanno parte di questi gruppi diminuisce vertiginosamente, e lo spazio per la cultura critica diventa sempre più esiguo. A loro restano solo i magazzini pieni di libri con pochi mesi di età ma già obsoleti, già dimenticati dal mercato. Prodotti genuini della cultura indipendente che vengono sottratti alla vista dei potenziali lettori.

Per molti editori non c’è altra soluzione che mandare al macero tutte le giacenze e consegnare centinaia di titoli, migliaia di libri frutto di tantissimo lavoro, all’oblio. #maceroNo è nato per contrastare questa tendenza: arrestare questo meccanismo di impoverimento delle intelligenze collettive, salvare i libri, e il loro contenuto critico e di qualità, dall’oblio del macero.

#maceroNo è nato per lottare contro l’impoverimento culturale che attanaglia le intelligenze del nostro Paese, per difendere e rivitalizzare la produzione indipendente e di qualità, per riaffermare un discorso critico.

A un anno dalla prima edizione, il progetto ha registrato un enorme e inatteso successo di pubblico. Oltre 50 iniziative in quattro mesi, migliaia di libri movimentati, migliaia di lettori che hanno scoperto testi altrimenti introvabili. Tutto questo a un prezzo popolare. Il progetto #maceroNo è stato reso possibile dalla rete delle strutture degli spazi sociali e delle associazioni culturali indipendenti, che hanno realizzato i vari eventi della campagna.

Oggi vogliamo riprendere e rilanciare il progetto #maceroNo, rafforzando la rete degli editori indipendenti e costruendo dei veri e propri presidi anti-macero diffusi sul territorio. Per intensificare la nostra presenza e accrescere il nostro discorso critico rispetto allo stato presente del mercato editoriale.

Il progetto #maceroNo oggi può avvalersi del supporto della cooperativa Doc(k)s, nata a settembre 2014 e per mettere in rete vari progetti di indipendenza culturale. www.idocks.it. Con questo supporto, oggi è possibile organizzare la rete del #maceroNo.

Ecco come:

  1. Le “volanti” di #maceroNO
  • Eventi di medio-piccole dimensioni, a carattere cittadino o di quartiere (per le metropoli).
  • Movimentazione: 100-400 libri (totale copie da ripartire tra i vari editori aderenti)
  • Minimale: 20 copie per editore (numero minimo di libri da ordinare per ogni editore, per ottimizzare i costi di spedizione)
  • Le volanti di #maceroNo possono essere accostate ad altri eventi tenuti in contemporanea nello stesso luogo.
  1. I “presidi” di #maceroNO
  • Eventi di 2-3 giorni, di grandi dimensioni e a carattere provinciale o metropolitano.
  • Movimentazione: 400-1000 libri (totale copie da ripartire tra i vari editori aderenti)
  • Minimale: 30 copie per editore (numero minimo di libri da ordinare per ogni editore, per ottimizzare i costi di spedizione)
  • I presidi di #maceroNo costituiscono eventi incentrati sui temi dell’editoria indipendente o della cultura libraria, che aprono spazi di discussione e confronto su questi temi coinvolgendo lettori, editori e attori dell’indipendenza culturale. Di preferenza si dovrebbe evitare l’accorpamento dei presidi a eventi contemporanei di natura dissimile.

Come funziona

  1. La scelta del catalogo

Ogni spazio o associazione selezionerà dal catalogo #maceroNo un numero di editori e un quantitativo di copie, ripartite liberamente tra i vari editori ma rispettando il minimale di copie indicato nella tipologia di evento.

  1. Doc(k)s ti aiuta a scegliere

Lo staff #maceroNo di Doc(k)s fornirà una consulenza specifica a ogni spazio o associazione per ottimizzare la scelta dei titoli a seconda del tipo di evento, del tipo di pubblico e delle disponibilità logistiche di ogni situazione.

  1. Doc(k)s invia gli ordini di consegna agli editori

Gli editori selezionati dallo spazio o associazione verranno contattati e verrà chiesto loro di recapitare il numero e il tipo di copie selezionate per l’iniziativa.

  1. Acquisto e Reso

Alla fine dell’evento, lo spazio o associazione corrispondono a Doc(k)s la cifra del venduto, a mezzo bonifico o accredito su conto corrente postale, decurtata della parte spettante allo stesso spazio o associazione che ospitano l’evento. (vd. Dettaglio costi più in basso)

L’invenduto può essere reso all’editore, con spese di spedizione a carico dello spazio o associazione ospitante, oppure acquistato dalla stessa in vista di altre iniziative. La lista dell’eventuale reso, divisa per editore, deve essere comunicata allo staff #maceroNo di Doc(k)s.

n.b. Le rese, così come le spedizioni, sono molto costose. Per questo Doc(k)s propone, attraverso il suo staff, una consulenza tecnica finalizzata a ridurre al minimo i rischi di invenduto.

DETTAGLIO COSTI

  • Prezzo di vendita al pubblico di ogni singolo libro: 4€ indipendentemente dal prezzo di copertina originario
  • Cifra da corrispondere a Doc(k)s, per ogni singolo libro: 3€
  • Cifra che Doc(k)s corrisponderà agli editori, per ogni singolo libro: 2€
  • Costi di spedizione merce: a carico dell’editore
  • Costi di spedizione del reso: a carico dello spazio o associazione

Doc(k)s si occuperà di fornire a ogni richiedente la lista degli editori aderenti al circuito, la lista dei titoli a disposizione e una consulenza sull’organizzazione dell’evento.

Lo staff di Doc(k)s metterà a disposizione dello spazio o associazione tutti i canali di comunicazione e promozione dei singoli eventi #maceroNo.

Annunci